gargano _
RIGNANO GARGANICO:

Abitanti: 2000 circa detti:"Rignanesi"
590m. s.l.m.

NUMERI UTILI:
Comune di Rignano Garganico Via Leonardo da Vinci 6
Centralino 0882 820018
Fax 0882 228357
Polizia Municipale: Via Leonardo da Vinci, 6, Telefono: 0882 820020
Carabinieri: Via Generale Alberto dalla Chiesa, 1 Telefono: 0882 821005



DESCRIZIONE:

Rignano Garganico, soprannominato “Balcone delle Puglie” è il più piccolo comune del Parco Nazionale del Gargano, del quale entrò a far parte nel 2004. Dall’alto della collina su cui è posto è possibile ammirare l’intero Tavoliere delle Puglie, da questo ne deriva il suo soprannome.

Cenni storici:

Nonostante i primi documenti scritti su Rignano risalgano al 1158, con la sua annessione all’Abbazia di Montesacro, le sue origini sono ben più antiche e risalgono addirittura all’epoca preistorica, lo dimostrano infatti i numerosi reperti archeologici trovati nei dintorni come i Dolmen di Lamasecca e della Piana della Madonna di Cristo, le pitture parietali di Grotta Paglicci, che risalgono al Paleolitico e tanti altri. Purtroppo la mancanza di fondi lascia a lungo fermi i lavori di scavo, che potrebbero invece essere un grande risorsa attrattiva per il turismo.

Economia:

La maggior fonte di sostentamento di Rignano Garganico è l’agricoltura, ma si sta cercando di orientare l’economia sull’attività turistica, sfruttando le potenzialità della bellissima grotta Paglicci. Tra le iniziative progettate vi è quella di costruire una grandissima statua di Padre Pio, di ben 60 metri che sarà la più alta del mondo, presso la località la Croce, ben visibile da tutto il Tavoliere data la sua altitudine, presso la quale esiste anche una pista di lancio per i deltaplani.
Tali iniziative sono state pensate per dare nuovo impulso all’economia e cercare di fermare così il fenomeno dell’emigrazione dei giovani, in cerca di lavoro, verso il nord Italia.

Luoghi d’Interesse:

– La Grotta Paglicci è uno dei siti di maggiore importanza archeologica nazionale, dato l’elevato numero di reperti preistorici trovati.
– A Lama Secca e a Madonna di Cristo è possibile ammirare i Dolmen, imponenti e suggestive tombe megalitiche costruite in pietra, tra la fine del V millennio a.C. e il III millennio a.C.
– Il Castello Baronale di epoca Medievale e il Belvedere da cui si gode una splendida vista.
– La Dolina Cento Pozzi offre meravigliosi itinerari, nell’area di Bosco Jancuglia, per tutti gli amanti della natura.

Eventi e Sagre:

– Festa Nazionale dell’Asino Garganico il 2 agosto, mentre il giorno dopo, quindi 3 agosto, si svolge la Sagra della carne di capra.
stand gastronomici, musica e divertimento.
– il 7 agosto altri festeggiamenti con Arte, Cultura e Gastronomia.
– La Sagra della Musciska il 10 agosto, vi pwermetterà di assaggiare i sapori tradizionali di questa splendida terra.
– Festa patronale di San Rocco il 16 agosto, con la consueta processione e successivi festeggiamenti.
– Festa della Madonna di Cristo, il martedì successivo a Pasqua, con messa, fuochi pirotecnici e grandi banchetti all’aperto.
– Da non perdere è il Presepe Vivente, nel bellissimo centro storico in stile medioevale, che sarà visibile dal 20 dicembre al 6 gennaio.

Cucina e Piatti Tipici:

Il tipico prodotto gastronomico di Rignano Garganico è la Musciska o Muscisca, il cui termine è di origine araba e a cui è dedicata una sagra nel mese di agosto.
La Musciska è carne di pecora o di capra disossata, che una volta tagliata a pezzi, viene saporita con finocchio selvatico, aglio, peperoncino e poi fatta essiccare al sole per qualche settimana.


il GARGANO

i COMUNI

HOTEL

CAMPING

AGRITURISMO

APPARTAMENTI

RISTORANTI

LAST MINUTE

EVENTI

BLOG


[Gargano] [Comuni]
[hotel] [camping] [agriturismo] [appartamenti] [bed-breakfast] [ristoranti]
[porti e moli] [link]
[last minute] [eventi]
[BLOG]



per la Pubblicità: CLICCA QUI
SulGargano.it © 2002-17: Luigi Di Tullio - powered by: MiaCasa