___________CAMPING Gargano _

_



VICO DEL GARGANO e SAN MENAIO

[STORIA] [MONUMENTI] [GASTRONOMIA] [ARTIGIANATO] [FESTE E TRADIZIONI] [CULTURA]



il GARGANO

i PAESII

HOTEL

CAMPING

AGRITURISMO

APPARTAMENTI

LAST MINUTE

RISTORANTI

EVENTI

BLOG



pubblicita' Sul Gargano

VICO DEL GARGANO e SAN MENAIO:

Abitanti: 8.500 circa detti "Vichesi"
Altitudine: m. 450 s.l.m.

NUMERI UTILI:
Municipio: tel. 0884.998311
Vigili Urbani: tel. 0884.991009
Carabinieri: tel. 0884.991010 - 0884.969600
Guardia Medica Via Della Resistenza tel. 0884.920305
Pronto Soccorso Estivo: Via Del Carbonaio tel. 0884.968676

Come arrivarci:
...


A SAN MENAIO VI CONSIGLIAMO:

- Camping VALLE D'ORO


DESCRIZIONE:

Vico del Gargano è situato su un colle, a circa 450 metri sul mare, che domina la costa nord del Gargano, è considerato il cuore abitato della foresta umbra, il cui territorio ricade buona parte nel comune di Vico.
Vico ha origini antichissime come testimoniato gli insediamenti preistorici del Monte Tabor, l'insediamento preistorico di Coppa d’Ischio e le necropoli di Monte Pucci.
Caratteristica di questo centro sono gli edifici a schiera che seguono il naturale andamento delle curve di livello, Vico del Gargano si estende sui due versanti dell'altura lungo le strade che portano verso il mare e San Menaio.
Tra i principali monumenti artistico/architettonico di Vico vi sono i resti del castello fatto edificare da Federico II, il Convento dei Cappuccini e il centro storico di Vico, circondato da mura con 22 torri circolari e quadrate.
Tutto il territorio è ricchissimo di sorgenti che irrigano gli uliveti e gli agrumeti di Vico, agrumi famosi in tutto il mondo da diversi secoli e che, recentemente, hanno ottenuto il marchio IGP.
Suggestiva e sicuramente da vedere è la festa dedicata a San Valentino patrono di Vico, la cui statua viene portata in processione completamente ricoperta di arance e zagare. Gli agrumi costituiscono l'elemento originale della festa infatti, tutto il paese addobba con rami di aranci porte e balconi. La tradizione vuole che, chi nel giorno di San Valentino stacca un'arancia dal trono del Santo e ne ricava il succo ottiene un potente filtro d'amore.
Sulla costa, pochi km a nord di Vico, si trova il centro balneare di SAN MENAIO, tra Rodi Garganico e Peschici, con la sua bionda e sabbiosa spiaggia sormontata da giardini profumati di arance e limoni del Gargano dove vi sono numerose villette usate come seconde case o affittate ai turisti estivi.
San Menaio è un piccolo centro con la sua torre dei doganieri.
Proseguendo dopo San Menaio, la litoranea garganica si snoda in una serie di curve, ognuna delle quali regala uno scenario diverso e dopo l'ennesima curva, la strada si slarga inaspettatamente per diventare una terrazza dalla quale ammirare la torre di Monte Pucci, antico bastione eretto a difesa dalle incursioni saracene.
Alla destra della Torre di Monte Pucci, in basso verso il mare si può ammirare il "trabucco" (antica macchina da pesca realizzata in legno e corda che la tradizione fa risalire ai tempi dei Fenici).

MONUMENTI ED ARCHITETTURA

Il castello fatto edificare da Federico II
Il Convento dei Cappuccini.
Il centro storico.
La necropoli del Monte Tabor.

GASTRONOMIA

La Paposcia
...

FESTE E TRADIZIONI

Venerdì Santo: nel paese si svolgono diverse processioni, una per ogni confraternita, che si incontrano in un'unica chiesa dove si svolge la "messa pazza", liturgia in cui vengono riprodotti vari rumori e si canta con un cantico in latino struggente e melodioso a ricordare il cambiamento del mondo in seguito alla morte del Cristo.
14 Febbraio: Festa dedicata a S. Valentino.
15 agosto: Festa dell’Assunzione della beata Vergine Maria.
16 agosto: Rassegna culturale, con esposizione di prodotti artigianali e corsa degli asini.

CULTURA

Biblioteche:
BIBLIOTECA COMUNALE, Via Sbrasile, 7 Tel.0884.994666

Libri su Vico del Gargano:





[home] [il Gargano] [i Paesii]
[hotel] [camping] [agriturismo] [appartamenti] [bed-breakfast] [last minute]
[ristoranti]
[eventi] [porti e moli] [link]
[BLOG]


per la Pubblicità: CLICCA QUI
SulGargano.it © 2002-17 Luigi Di Tullio